Euthymos Excursions

2017-03-07

Valanghe: se sai come prevenirle le eviti

(0 Voti)
Montagna innevata
Montagna innevata

Quando le temperature scendono e le montagne si innevano la voglia di andare a sciare o fare delle escursioni sulla neve è irresistibile. Vedere il manto bianco è sempre affascinante e rilassa l’animo e, proprio per questo motivo, spesso i rischi che si corrono tra i monti innevati vengono ignorati. Di conseguenza ogni anno sentiamo notizie di tragedie avvenute sulla neve a causa di valanghe o slavine. Purtroppo queste valanghe, nella maggior parte dei casi, sono causate da sciatori ed escursionisti che non adottano alcuna precauzione per evitare il peggio.

Per evitare le valanghe bisogna adottare alcuni accorgimenti fondamentali

- Partire attrezzati con sonda da valanga, pala da neve e dispositivi di emergenza come l’ARVA (apparecchio di ricerca in valanga);

- Riferire a qualcuno che rimane a monte in quale zona si andrà a sciare;

- Informarsi sui percorsi e sul pericolo valanghe;

- In caso di cenno di una possibile valanga allontanarsi immediatamente;

- Fare attenzione ai cambi climatici repentini perché cambiano il manto nevoso;

- Evitare di passare in fosse, circhi, combe, avvallamenti, canali stretti e pendii sottovento inclinati e in ombra;

- Rispettare le distanze e le giuste accortezze per i percorsi più ripidi;

- Non sciare da soli ma nemmeno in gruppi troppo numerosi;

- Tenere in considerazione che in terreni inclinati dai 30 gradi in su il rischio valanga aumenta;

- Il giorno successivo ad una nevicata il manto è instabile e quindi pericoloso. Le basse temperature, invece, rallentano il compattamento della neve e quindi i pericoli aumentano;

- Nelle giornate calde il rischio di valanga è presente anche di fondo, soprattutto nelle ore più calde;

- Evitare zone cespugliose e con boschi radi perché la neve non aderisce bene al suolo;

- Scegliere un itinerario consono alle proprie capacità e prestazioni fisiche.

Nonostante si adottino tutte le precauzioni per evitare la valanga, il rischio non sarà mai nullo, soprattutto nei fuoripista. Bisogna avere quindi il buonsenso di non mettere a rischio né se stessi né gli altri adottando tutte le precauzioni necessarie per ridurre al minimo ogni pericolo. La settimana bianca deve essere sempre piacevole e mai pericolosa.

 

Letto 690 volte Ultima modifica il Giovedì, 09 Marzo 2017 10:35

socialshare

share on facebook share on linkedin share on pinterest share on youtube share on twitter share on tumblr share on soceity6

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

FaLang translation system by Faboba

Ultime dal Blog

  • Approvata la legge per il superamento dell’utilizzo degli animali nel circo on 15 Nov 2017
    Finalmente è stata approvata dal Senato la Legge del Codice dello Spettacolo n.4652. Una legge a favore e degli animali presenti nei circhi. L’entrata in vigore di questa legge è un passo avanti verso una civiltà più sensibile, consapevole dello sfruttamento…
  • Pistacchio di Bronte DOP: come riconoscere il vero oro verde brontese on 03 Nov 2017
    Il pistacchio è un frutto pregiato molto versatile e sempre più utilizzato per realizzare prelibatezze sia dolci che salate. Negli ultimi anni il suo consumo è aumentato in modo esponenziale, specialmente per quanto riguarda il pistacchio di Bronte. Il pistacchio…
  • Kit di primo soccorso per escursionisti responsabili on 20 Oct 2017
    Fare un’escursione, trekking o una semplice passeggiata in montagna fa sempre bene a mente e corpo. Si sa, bisogna partire in modo adeguato, indossando le giuste scarpe e portando con sé l’indispensabile per poter passare una piacevole giornata senza incorrere…
RICHIESTA DISPONIBILITA'