Euthymos Excursions

2016-09-17

Trekking: consigli utili per iniziare un'avventura all'aria aperta

(1 Vota)

Il trekking, oltre ad essere uno sport, permette di vivere pienamente la natura, amplifica i sensi grazie al profumo dei fiori e degli alberi che si incontrano sui sentieri, mette in sintonia con la natura e fa dimenticare la frenesia e lo stress che la società impone giornalmente. E’ un vero toccasana per la salute e migliora l’umore.

Ma non si può pensare al trekking come una semplice passeggiata da poter improvvisare perché, senza i dovuti accorgimenti, si potrebbe incorrere in qualche imprevisto poco piacevole.

Per cominciare a fare trekking senza correre rischi basta seguire alcuni semplici consigli:

Non partire da solo
Soprattutto se sei un principiante, comincia con una guida turistica o con degli amici esperti. Oltre alla piacevole compagnia, imparerai a conoscere i sentieri e le peculiarità della flora e della fauna.

Scegli un percorso facile
Non essendo allenato, inizia da un percorso semplice e non impegnativo. Eviterai così di avere dolori muscolari il giorno dopo. Anche se sei uno sportivo, ricorda che i sentieri prevedono impegno.

Fai delle pause
Ogni ora di camminata o quando cominci a sentire la stanchezza, fermati e riposati dieci minuti. Approfittane per fare degli spuntini leggeri con snack ai cereali o frutta secca. Non dimenticare di bere.

Controlla le previsioni meteo
Basta informarsi sulle previsioni meteo per evitare di ritrovarsi a fare trekking sotto la pioggia o durante una bufera. Conoscendo le previsioni potrai anche scegliere l’abbigliamento più adatto.

Indossa scarpe da trekking
Il terreno è molto vario in montagna: camminerai sulle pietre, su terreni scivolosi, scoscesi o bagnati. Le scarpe sono fondamentali per camminare comodamente ed evitare di scivolare o provocarti distorsioni.

Vestiti a strati
In montagna, le condizioni meteo cambiano spesso quindi vestiti a strati in modo da poter togliere o mettere i giusti capi di abbigliamento in caso di caldo, freddo, pioggia o vento.

Porta sempre uno zaino
Lo zaino è essenziale per poter portare acqua, cibo, abbigliamento. Non dimenticare di mettere anche un piccolo kit di primo soccorso, un poncho per la pioggia, la protezione solare e una torcia. Non appesantirlo.

Porta un piccolo kit di primo soccorso
Sicuramente non lo utilizzerai, ma è bene averlo sempre con te. Porta garze, disinfettante, cerotti, pinzetta, cortisone, fascia elastica, coperta isotermica, antidolorifici e farmaci che utilizzi solitamente.

Avvisa amici o parenti della tua escursione
Comunicare il luogo prediletto per la tua escursione a parenti o amici permetterà loro di chiamare i soccorsi in caso di imprevisti o del tuo mancato ritorno a casa.

Non sporcare
Ti piacerebbe camminare in un bosco pieno di spazzatura? Direi proprio di no quindi non buttare assolutamente i rifiuti sul sentiero. Basta metterli in una busta e buttarli successivamente.

Adesso che conosci tutti gli accorgimenti utili per cominciare a fare escursioni e trekking nella maniera più corretta e confortevole, sei pronto. Ricorda sempre di non sottovalutare mai la montagna e sappi che l’escursionismo crea dipendenza!

Letto 1850 volte Ultima modifica il Sabato, 17 Settembre 2016 15:52

socialshare

share on facebook share on linkedin share on pinterest share on youtube share on twitter share on tumblr share on soceity6

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

FaLang translation system by Faboba

Ultime dal Blog

  • L’Etna tra miti e leggende on 29 Dec 2017
    L’Etna è da sempre osservata, temuta e amata da poeti e filosofi del passato e del presente. D’altronde, chi, venendo in Sicilia, non è rimasto incantato dal maestoso vulcano più grande e attivo di tutta Europa? Con le sue eruzioni…
  • Etna & Alcantara on 01 Dec 2017
  • Montagna e galateo: istruzioni per l’uso! on 30 Nov 2017
    Montagna e galateo, un abbinamento che può sembrare strano e inusuale... E invece no! Anche per la montagna esiste un galateo da rispettare. D’altronde l’educazione non va lasciata a casa, soprattutto se si va in un luogo candido come la…
RICHIESTA DISPONIBILITA'